Autore Topic: Nasce il JDMSicilia  (Letto 3452 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline dorifto_boy

  • Aspirante Guidatore
  • *
  • Post: 60
Nasce il JDMSicilia
« il: Settembre 16, 2013, 11:35:12 »
Ciao Ragazzi...

Volevo informarvi che insieme ad un gruppo di amici abbiamo creato il JDMSicilia,che si pone come scopo quello di radunare tutti gli appassionati di auto giapponesi sparsi per la sicilia che non hanno ad oggi un punto dove incontrarsi...

Questo seguendo un trend che ha portato in altre regioni d'Italia ad avere raduni veramente completi e con tantissime auto giapponesi con preparazioni di ogni tipo...

Il nostro sito(che è ancora in fase di costruzione,al momento abbiamo reso attivo e funzionante il forum) è www.jdmsicilia.it

qui la nostra pagina facebook...

https://www.facebook.com/groups/617040951657835/?fref=ts

se avete un'auto Giapponese o anche se siete dei semplici appassionati dello stile JDM,siete i benvenuti!

Inutile dire che il nostro club sarà lietissimo di partecipare e collaborare con il MCC e con qualunque club di auto/tuning siciliano,al fine di regalare agli appassionati giornate meraviglioso come il Time Attack di questa domenica...

Saluti a tutti e grazie per l'attenzione  :ciao:

Offline Mihawk

  • Direttivo
  • Maniaco Del Forum
  • *****
  • Post: 4180
  • Zenki
  • Auto: Celica t23 TS
Re:Nasce il JDMSicilia
« Risposta #1 il: Settembre 16, 2013, 12:14:28 »
yeah! :D

Offline QuartoSavona21

  • Lo scafista
  • Redattori
  • Maniaco Del Forum
  • *
  • Post: 6596
  • Il signore dei totani
  • Auto: Micra Superminchiapower 16v
Re:Nasce il JDMSicilia
« Risposta #2 il: Settembre 16, 2013, 12:45:27 »
 :LOLLETE: :LOLLETE:

La vagina e il cane sono i migliori amici dell'uomo, solo che mentre il cane si presta di buon grado ai giochi dell'uomo, la vagina è raramente concessa allo scopo dall'essere primitivo che la circonda e che si arroga ogni diritto di sfruttamento dell'organo in questione, precludendo così molto spesso i sani bisogni ludici nell'uomo e creando in lui la sindrome del cosiddetto "scrotum explodens"